Lunedì è il giorno più bello della settimana

Love monday - By AdeArt
Love monday - By AdeArt

Ti senti quando parli? Cosa dici ogni lunedì? Di solito “che palle, è ancora lunedì”. Automaticamente avrai un lunedì abbastanza piatto, con qualche picco di rotture di scatole varie ed eventuali.

Beh, non ti dirò che pensare positivo attira la felicità, semplicemente perché non credo a queste cavolate motivazionali da due soldi. Credo, però, che per essere felici bisogna muovere le chiappe. Questo sì.
Mi dirai “A Loredà, questo che centra con il mio lunedì di m…?” C’entra tutto. Se, finito il weekend il tuo pensiero base è “che palle, domani è lunedì e avrò solo obblighi e scadenze pressanti”, imponiti di fare una cosa bella di lunedì. Questa piccola tecnica aumenta la tua voglia di affrontare il giorno a cui abbiamo appioppato il titolo di peggior giorno della settimana per una ragione prettamente culturale. Arriva dopo i “giorni di festa” per eccellenza e, soprattutto, segue la domenica che è tipicamente il giorno del “far niente” o del “far solo quello che mi piace”. Ma anche il lunedì ha bisogno di amore!

Se vivi i tuoi impegni e la tua vita (che siano lavoro, università o qualunque altra attività) senza darti delle piccole gioie quotidiane, la settimana ti sembrerà noiosa, infinita e stressante, soprattutto il lunedì che arriva dopo due giorni felici (uno per i meno fortunati)!

Migliora il tuo lunedì

Odio il lunedì - by Tableanty (Flickr)
Odio il lunedì – by Tableanty (Flickr)

Al nostro amico cervello piace, di tanto in tanto, farsi ingannare. Tutto ciò che devi fare è batterlo pianificando qualcosa di molto bello proprio al lunedì. Può essere una sciocchezza come fare la manicure, mangiare una barretta di cioccolato a fine serata, pranzare con la tua pietanza preferita, una chiacchierata al telefono con un’amica… il tuo “premio” renderà meno netto il passaggio da domenica a lunedì, caricandoti per tutta la settimana.

Come funziona l’esercizio

  • Trova il giorno che per te è il peggiore della settimana (non per tutti è il lunedì);
  • Inserisci un’attività che ami appena sai che avrai del tempo (anche a fine giornata, magari un bel bagno rilassante).
  • Se riesci, mettici dello sport (opzionale ma consigliato): diversi studi hanno dimostrato la correlazione tra sport e felicità e tra sport e buon rendimento lavorativo. Ora, senza essere una scienziata, mi sono accorta da sola che nei periodi in cui passavo ore seduta a studiare senza muovermi neanche per una passeggiata, rendevo meno ed ero più stressata ( e ingrassata). Per sport si intende qualunque tipo di movimento, anche portare a spasso il cane o andare a prendere un gelato con il fidanzato.
  • Darti delle pause mentre lavori dovrebbe essere un istinto naturale, eppure non per tutti è così scontato. Io ho dovuto imporre a me stessa delle pause perché ero abituata a non scollare mai il sedere dalla sedia finché non avessi finito tutto il lavoro (non andavo neanche a fare la pipì senza aver terminato, per esempio, un capitolo!). Staccare è un diritto fondamentale dell’umanità.
  • Alla fine, pensa a cosa hai ottenuto di positivo. Anche nelle partite peggiori, i bravi allenatori fanno notare ai giocatori sia gli errori che i meriti. Siccome noi siamo il peggior allenatore di noi stessi, ci tartassiamo con “non hai fatto questo” o “hai sbagliato l’altro”… prova, a fine giornata, a dirti: “anche se non hai finito tutto il lavoro, hai comunque fatto bene quel poco che hai fatto”. Sii obiettivo.

Se ci provi, fammi sapere come sta andando. Con me funziona (oggi a pranzo sushi con gli amici!). Cosa vorresti fare per migliorare la tua settimana?

Non mi resta che salutarti con… Buon lunedì! 😉

Ringrazio immensamente AdeArt per l’immagine in evidenza (clicca sul nome per vedere la sua pagina Facebook!)

6 Comments

Ora tocca a te

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.