Partire tranqulli: ecco come fare!

Partire tranquilli
"Hai chiuso il gas?" - "non ne sono sicuro"

L’immagine di queste due ranocchiette qui sopra mi ha fatta riflettere: quante volte entriamo in ansia durante le vacanze per colpa di quelle due o tre cose che abbiamo paura di dimenticare? Per partire sereni e godersi ogni minuto di relax senza ansie improvvise, ci sono alcune faccende da sbrigare prima ancora della preparazione della valigia. Scopriamole insieme in questo post!

Chiudi tutti i tuoi impegni lavorativi o universitari

Spesso la voglia di partire e staccare la spina da tutto ci fa rimandare parte del nostro lavoro a settembre, con la conseguenza che al rientro ci troveremo ad affrontare le fatiche di Ercole in versione 2.0.

Soprattutto se lavori per conto di altre aziende, agosto è il mese in cui una piccola pila di fogli si accumulerà naturalmente sulla tua scrivania senza che tu possa farci molto, quindi rimandare a “dopo le vacanze” parte del lavoro non servirà a nulla se non a farla aumentare rendendoti il rientro un inferno.

partire... in anticipo!
partire… in anticipo!

Portati avanti. Prima di partire rispondi a tutte le mail (anche le meno importanti) e rimanda a settembre solo se strettamente necessario (per esempio, rimanda una mansione che non puoi terminare a causa delle ferie di un collaboratore ecc.).
Prepara un piccolo “piano d’attacco” per il rientro, dove inserirai i compiti che non hai potuto svolgere. A questi aggiungerai le immancabili e-mail che il tuo capo ti manderà mentre sei in spiaggia. Saebbe meraviglioso poter pensare di eliminare il lavoro dalla nostra vita per almeno una settimana all’anno, ma si sa che ormai le aziende non chiudono e tenere almeno il conto di ciò che dovremo fare al rientro ci aiuterà ad arrivare più preparati.

Se vai all’università, programma gli esami per settembre e parti senza libri. Tieni comunque d’occhio la mail universitaria e i diversi siti di informazione controllandoli almeno una volta ogni 2 o 3 giorni. Ricordati di sbrigare eventuali questioni amministrative prima che le segreterie scolastiche ti dicano “adios!”.

Controllo dal medico e dal dottore delle auto

Partire sani e sicuri!
Partire sani e sicuri!

Se dal dottore andrai, il prontosoccorso eviterai!“. Non fare gli scongiuri, non ti sto augurando di ammalarti in vacanza. Devi sapere, però, che se dovessi avere bisogno di un medico (per esempio per la prescrizione di un medicinale) non potresti rivolgerti a nessun medico di base perché il nostro sistema sanitario nazionale prevede ancora l’assistenza generica solo regionale.

C’è sempre la guardia medica ma interviene solo in caso di malore e spesso non è così semplice raggiungerla se non si ha un’automobile. Nell’attesa che il sistema sanitario subisca un miracolo, il mio consiglio è quello di passare da proprio dottore per un controllo e per la prescrizione di eventuali medicinali necessari.

Ricorda, inoltre, di portare anche la tua auto “dal dottore”, cioè dal meccanico, se hai intenzione di partire in macchina. Eviterai danni a te, ad altre persone e al tuo portafogli! Si sa che in estate, soprattutto nelle località turistiche, i meccanici alzano un pochino i prezzi… 😉

Frigoriferi, bollette  e altre faccende

Il rientro a casa non sarà dei più dolci se ad attenderci sulla soglia ci sarà una di quelle belle bollette salate ad aspettarci. Magari anche una mora di ritardo! Tutto questo si può evitare domiciliando le bollette sul conto corrente bancario, ma se non ti piace questa soluzione, cerca di chiudere eventuali pagamenti in sospeso prima di lasciare il Paese.

Partire è un po' pulire...
Partire è un po’ pulire…

Svuota frigorifero e freezer  e sghiacciali. Assicurati di non lasciare in casa alimenti che possano andare a male come frutta e verdura. L’anno scorso i miei genitori hanno dimenticato delle patate e delle cipolle nel cestino della verdura, sono rientrata prima di loro e vi assicuro che, al confronto, una discarica sapeva di Chanel.

Ricordati (se ne hai l’opportunità) di lasciare le chiavi ad una persona di fiducia per innaffiare le piante, far circolare l’aria e controllare di tanto in tanto la situazione.
Poco prima di partire è bene chiudere il ribinetto principale dell’acqua, quello dell’erogazione del gas e spegnere la caldaia. Naturalmente, è importantissimo chiudere bene porte e finestre e buttare l’immondizia.

Alcuni di questi consigli sono importanti soprattutto se pensi di partire per un lungo periodo, ma ricorda che lasciare tutto in ordine è il primo passo per godersi una vacanza senza pensieri.

Partire a quattro zampe

partire a quattro zampe!
partire a quattro zampe!

Le vacanze assieme ai nostri amici pelosi sono molto più belle. Ormai la maggior parte degli alberghi accetta animali, ma se proprio non puoi partire assieme al tuo cagnolino o al tuo gatto, puoi lasciarlo ad una persona di fiducia oppure cercare una pensione per animali. Queste ultime non sono proprio economiche, ma spesso i nostri amici sono trattati così bene che non vorrebbero più andarsene!

Ricordati sempre di lasciare istruzioni ben precise alle persone a cui affidi la tua pallina di pelo. Dovranno conoscere le sue abituidi e dovrai fornire cibo e propotti per la cura sufficienti a coprire tutto il tempo della vacanza. Ricordati di telefonare ogni tanto per sapere come sta il tuo migliore amico.

La questione valigia la affronteremo insieme in un post tra qualche giorno. Nel frattempo, sarei proprio curiosa di sapere cosa fai sempre prima di partire per le vacanze per stare più tranquillo… dimmelo nei commenti! 😀

Se vuoi scaricare il PDF gratis con la lista delle cose da fare prima di partire clicca qui –>Vacanze 1 – Lista generale

Se questo articolo ti è stato utile, ricorda di condividerlo sui social con i tuoi amici!

 

Ora tocca a te